Sviluppo sostenibile: BU Green Deal, la nuova Business Unit di Technis Blu

Sviluppo sostenibile: BU Green Deal, la nuova Business Unit di Technis Blu

Nell’ottica di incrementare l’offering aziendale e rispondere a necessità sempre più marcate - sia in ambito nazionale che internazionale –Technis Blu ha deciso di avviare una nuova Business Unit Green, attraverso l’on-boarding di alcune risorse mirate. La nuova Business Unit fornisce Analisi, Tools e Piattaforme a supporto del monitoraggio degli impatti ambientali, Carbon Footprint e per la redazione di un bilancio mirato allo sviluppo sostenibile.

Quella della sostenibilità è una tematica che gran parte delle aziende sono tenute a tenere presente per poter avere un accesso agevolato ai nuovi fondi UE o, per esempio, per valorizzare gli impegni dichiarati e i risultati conseguiti nei confronti di potenziali investitori. Oltre a ciò, è una caratteristica necessaria per adempiere agli obblighi normativi Nazionali ed Europei che fanno parte della nostra quotidianità, in virtù della responsabilità sociale cui siamo chiamati per la salvaguardia del nostro ecosistema ambientale e socio-economico.

Per questo, seguendo la direttrice tracciata dal Green Deal Europeo e dal Manifesto del Green Deal al quale Technis Blu ha aderito sin da subito, nasce la nuova Business Unit denominata BU Green Deal.

Un team di persone specializzate uniscono le competenze di ingegneria ambientale, del mondo ERP SAP e della sicurezza informatica con l’obiettivo principale di offrire un servizio qualificato a favore di uno sviluppo sostenibile. La nuova Business Unit, infatti, andrà a gestire nuove attività senza però tralasciare la mission legata a SAP S/4HANA e Cyber Security: farà di questi asset il perno principale, rendendoli un valore aggiunto in ambito Green Deal.

Technis Blu ha acquisito le certificazioni in:

In questo articolo offriamo un’anteprima della nuova BU Green Deal per fornire un dettaglio delle attività e le loro principali caratteristiche.

L'obiettivo dell'UE: raggiungere la neutralità climatica entro il 2050

Il futuro dell'Europa dipende dalla buona salute del pianeta. Le attuali sfide in tema di clima e ambiente richiedono una risposta urgente e ambiziosa e per questo motivo l'Unione Europea si è impegnata a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.

La comunicazione della Commissione Europea sul Green Deal Europeo definisce le iniziative strategiche volte ad aiutare i paesi membri a raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica, approvate durante la riunione del Consiglio Europeo del dicembre 2019. Nell’intervento al Parlamento Europeo del maggio 2020, il presidente Charles Michel ha sottolineato il ruolo centrale che avrà la transizione verso un'UE a impatto climatico zero nella ripresa dalla crisi Covid-19.  La comunicazione della Commissione annuncia iniziative riguardanti una serie di settori d'intervento fortemente interconnessi, tra cui: il clima, l'ambiente, l'energia, i trasporti, l'industria, l'agricoltura e la finanza sostenibile.

LA NOSTRA PROPOSTA: ESG Assessment, Bilancio di sostenibilità, Carbon Footprint

Le competenze degli esperti Technis Blu negli ambiti di strategie sostenibili e logiche low carbon, unite alle ulteriori skills sulle nuove tecnologie, ci consentono di supportare le aziende verso modelli virtuosi, definendo e implementando soluzioni di sostenibilità ambientale, intelligenti e di successo.

OFFERING

BASIC

ESG consulting assessment secondo i criteri ESG (Environmental, Social and Governance)

  • Analizza gli aspetti ambientali, sociali e di governance;
  • Identifica i rischi rilevanti;
  • Valorizza gli impegni dichiarati e i risultati conseguiti nei confronti di potenziali investitori;
  • Ottimizza i processi attraverso metodologie e strumenti innovativi (AI, IoT, Blockchain);
  • Garantisce l’aderenza ai criteri ESG per engagement, organizzazione, reporting e comunicazione.

PLUS

Piattaforma T-GHG e Tools per Bilancio di sostenibilità – Codice degli appalti – Certificazioni Iso 14000 – Taxonomy Eu) e di implementare la Carbon Footprint CO2, l’Emission Trading System 2018/410/EU.

Ogni azienda, residente nel territorio europeo e non, deve impegnarsi per uno sviluppo sostenibile in grado di migliorare la situazione climatica mondiale. Un modello lavorativo basato sulla sostenibilità ambientale può fare la differenza senza andare a intaccare le normali attività lavorative ma, anzi, implementandole.

Se desideri maggiori dettagli non esitare a contattarci: siamo felici di offrirti le risposte più adatte ai tuoi dubbi.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *