Skip to content

Bilancio di sostenibilità obbligatorio: cos’è e come redigerlo?

Copertina-Bilancio-Sostenibile

Il bilancio di sostenibilità obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2026 rappresenta un’opportunità oppure solo l’ennesima attività burocratica che assorbe energie e porta con sé ben pochi vantaggi? È questa la domanda a cui cercheremo di dare una risposta all’interno di questo articolo.

I pareri degli imprenditori italiani circa la decisione di trasformare il bilancio di sostenibilità in uno strumento obbligatorio sono, infatti, parecchio contrastanti. C’è chi già lo redige perché lo considera una modalità lungimirante di promozione aziendale e chi, invece, solo un dovere poco fruttuoso.

Continua a leggere l’articolo preparato dagli esperti Technis Blu per scoprire cos’è il bilancio di sostenibilità obbligatorio e come si redige.

Quando è obbligatorio il bilancio di sostenibilità?

Iniziamo rispondendo alla domanda chi ha l’obbligo di redigere il bilancio di sostenibilità? Ad oggi, solo società quotate ed enti pubblici. Tuttavia, l’obbligatorietà di redigerlo scatterà il 1° gennaio 2026 e riguarderà tutte le aziende con più di 250 dipendenti, un fatturato superiore ai 50 milioni di euro e un bilancio annuo pari almeno a 43 milioni.

La naturale conseguenza di questa decisione – intrapresa dalla Commissione Europea già nel 2021 con la direttiva CSRD (Corporate Sustainability Reporting Directive) – comporterà inevitabilmente un aumento esponenziale del numero di aziende italiane impegnate nella stesura di report di sostenibilità.

Ma nello specifico, cos’è il bilancio di sostenibilità? Si tratta di quel documento grazie al quale un’attività comunica ai propri stakeholder obiettivi fissati e risultati raggiunti nell’ambito della Responsabilità d’Impresa. Attraverso il bilancio di sostenibilità si analizza e misura l’impatto che un determinato business ha sul territorio e sulla comunità locale, in ottica economica, ambientale e sociale.

Quali informazioni dovrebbe contenere il bilancio di sostenibilità?

All’interno del bilancio di sostenibilità obbligatorio un’azienda ha il compito di riportare la descrizione delle performance ESG e delle eventuali azioni migliorative adottate a favore dell’ambiente, della società, ma anche per una gestione interna più consapevole.

Il report dovrebbe quindi contenere dati e informazioni circa l’utilizzo di risorse energetiche da parte dell’azienda (facendo una chiara distinzione tra fonti rinnovabili e non), ma non solo. Attraverso il bilancio di sostenibilità si misura l’impatto ambientale in termini di emissioni di gas, il livello di salute e sicurezza nell’ambiente di lavoro e la questione della parità di genere.

Il bilancio di sostenibilità obbligatorio raccoglie quindi una lista di indicatori – suddivisi per campo – che suggeriscono agli stakeholder di un’azienda il comportamento di quest’ultima dal punto di vista etico e ambientale. Alla luce di quanto appena detto, è chiaro che redigere internamente un documento di questo tipo richieda tempi di stesura, e di conseguenza di pubblicazione, sicuramente più lunghi.

Ecco perché affidarsi a una società di consulenza esterna specializzata nella redazione di bilanci di sostenibilità è molto più conveniente. A tal proposito, Technis Blu ha istituito Green Deal Area, una Business Unit Green che funziona da aggregatore per fornire strumenti e piattaforme all’avanguardia così da tenere sempre monitorato l’impatto che la tua attività ha sull’ecosistema.

Quali sono i vantaggi di realizzare un bilancio di sostenibilità?

Non possiamo che chiudere quest’articolo raccontandoti dei vantaggi che anche la tua azienda potrebbe rilevare dalla redazione di un documento di questo tipo. Vediamoli insieme più nel dettaglio:

  • Maggiore esposizione si traduce in più visibilità e riconoscibilità del tuo business.
  • Creazione di legami più forti e solidi con i tuoi stakeholders.
  • Panoramica ampia e chiara sull’andamento della tua attività.
  • Una gestione e organizzazione dei processi interni più efficace.
  • Più consapevolezza circa rischi e opportunità provenienti dal mercato.
  • La possibilità di confrontare attività e prestazioni di oggi con quelle passate.

In conclusione

Ora che ti è chiaro in cosa consiste un bilancio di sostenibilità, sai quando diventerà obbligatoria la sua stesura e chi sarà coinvolto in questo dovere imposto dalla Commissione Europea, avrai sicuramente maggiori info a tua disposizione per decidere a chi affidare questo importante compito.

Technis Blu è la società di consulenza SAP che si occupa della compilazione di report di sostenibilità PMI ed Enterprise, fornendo supporto e competenze laddove le risorse interne non riuscissero a colmare il gap.

Ti piacerebbe conoscere quali servizi – oltre alla stesura di bilanci di sostenibilità obbligatori – forniamo? Contattaci per scoprire come possiamo aiutare la tua azienda a crescere e ottimizzare flussi interni. Il nostro team è a tua disposizione per rispondere a tutti i tuoi dubbi e domande.

Questo sito utilizza solo cookie tecnici di prima parte necessari per consentire la navigazione sul sito e garantirne la fruibilità. Per questi cookie non occorre il consenso.